Non sei registrato? Clicca qui, č gratuito!
mercoledė 20 settembre 2017
  chi siamo | servizi | contatti
  chi siamo | catalogo | collane | novità
  TreviglioLibri | altri eventi | contatti
 
 
 
Ricerca avanzata
Ricerca per categoria
Ricerca per autore
Ricerca per editore
 
 
Articoli
Recensioni film
Eventi
Recensioni libri
Film
Riviste
Novità
Links
La psicoanalisi Vol. 60, La voce
Rivista di sessuologia clinica 1/2017.
Ricerca Psicoanalitica 2017/1. Alcune note sul corpo e la coscienza incarnata oggi
 
 
Milano, marzo-novembre 2017
 
 
I tabų del mondo
 
invia scheda a un amico
invia la tua recensione
   
  torna
I tabų del mondo

Autore: Massimo Recalcati
Editore: Einaudi
Anno: 2017 
Pagine: 174
ISBN: 9788806232245

Prezzo di copertina: € 18,00

Disponibile - E' possibile ordinare

 
Aggiungi al carrello della spesa
 

Il nostro tempo sembra aver dissolto ogni confine, compresi quelli stabiliti dai tabù. Non esiste più un limite che non sia possibile valicare. La trasgressione è divenuta un obbligo che non implica alcun sentimento di violazione. La disinibizione diffusa ha preso il posto della reverenza passiva e sacrificale di fronte alle nostre vecchie credenze. Ma i tabù devono semplicemente essere smantellati dalla nuova ragione libertina che caratterizza il nostro tempo oppure conviene provare a ripensarli criticamente senza nutrire alcuna nostalgia per il passato? Ci sono parole chiave come preghiera, lavoro, desiderio, colpa, eutanasia, famiglia, che sono state in modi diversi associate ai tabù e che esigono oggi di essere riattraversate criticamente. Vi sono anche figure mitologiche, storiche o letterarie che sono divenute crocevia essenziali della nostra storia individuale e collettiva e che ci spingono a incontrare in modo nuovo lo spigolo duro del tabù: Ulisse, Antigone, Edipo, Medea, Amleto, Isacco, Don Giovanni, Caino. Dal riferimento a grandi autori dell'Occidente - da Platone a Hegel, da Dostoevskij a Sartre, da Freud a Lacan, da Marx a Calvino, da Molière a Beckett - così come nelle miserie della nostra vita quotidiana, Recalcati rintraccia la sparizione del tabù e l'apparizione delle sue nuove maschere. 
Massimo Recalcati ha indagato a trecentosessanta grandi miti, divieti, pulsioni che ci attraversano come individui e come parte della società. Ogni domenica la sua rubrica, "I tabù del mondo", è uscita puntuale su Repubblica e tutte vengono ora raccolte in un libro dal titolo omonimo. Il lavoro, i comportamenti sociali, l’educazione, l’alimentazione, la salute, l’etica e il sesso. Tutti questi argomenti hanno a che fare anche con i tabù perché noi ci comportiamo e ci muoviamo secondo rigidi precetti morali che ci sono stati inculcati nel bene o nel male nel corso degli anni. Recalcati li analizza e li porta alla luce. Il suo libro è forte, ma anche divertente per come analizza in modo arguto e preciso ogni nostro passo e ogni nostra azione nella quotidianità, nei confronti degli altri e anche di noi stessi. Potevate mai immaginarvi che la gratitudine è diventata un tabù del quale quasi vergognarsi? Adesso prevale l’invidia perché, lo diceva anche Voltaire, è più facile condividere i dolori di un amico che i suoi successi. Ma perché la gratitudine è divenuta così rara? Perché si dimenticano sempre più rapidamente i doni ricevuti? Accade tra genitori e figli e anche tra allievi e maestri. Con "I tabù del mondo" impariamo molte cose, le conosciamo e impariamo a riconoscerle.


 
 
Zephyro Edizioni Srl Psicoanalisi Bookshop | P.IVA 12929740152
Piazza Vallicella, 6 - 24047 Treviglio (BG) Tel. 03631901071 - Fax 03631901053 - E-mail: info@psicoanalisibookshop.it - Privacy Policy